Gold Wing Club Italia
DAL 1982 IL CLUB UFFICIALE DEI GOLDWINGERS ITALIANI

HOME PAGE / Il Club / Area Soci / Regolamento Interno

Regolamento Interno

Regolamento Interno

A.S.D. GOLD WING CLUB ITALIA 1982

 

  1. Premessa

  2. Capo I: Consiglio Direttivo

  3. Capo II: Affiliazioni

  4. Capo III: I Soci

  5. Capo IV: Quota Associativa

  6. Capo V: Assemblea dei Soci

  7. Capo VI: Cariche Elettive

  8. Capo VII: Collegio dei Probiviri

  9. Capo VIII: Revisori dei Conti

  10. Capo IX: Aspetti gestionali

  11. Capo X: Rapporti interni ed esterni

  12. Capo XI: Sezioni

  13. Capo XII: Del Regolamento

  14. Capo XIII: Varie

 

Premessa

L’A.S.D. GOLD WING CLUB ITALIA 1982 (di seguito Associazione), in base alle regole del proprio Statuto, emana il presente “Regolamento Interno” che è parte integrante dello Statuto stesso.

I soci che aderiscono a qualunque titolo all’Associazione stessa lo condividono pienamente e senza riserve.

Per tutto ciò che non è specificato nel presente documento si fa riferimento allo Statuto dell’Associazione.

Eventuali future modifiche potranno essere deliberate solo dal Consiglio Direttivo e saranno comunicate ai Soci.

 

Capo I

Consiglio Direttivo

ART. 1 – (Consiglio Direttivo) L’Associazione è rappresentata dal Consiglio Direttivo (d’ora in poi “Direttivo”), che ha il potere decisionale sulle scelte organizzative e varie dell’associazione, nel rispetto della sovranità dello Statuto e dell’assemblea dei Soci, e se ne fa carico.

Il Direttivo è composto da un minimo di 5 ad un massimo di 9 persone elette ogni tre anni fra i Soci.

L’Associazione è gestita dal Direttivo.

Il Direttivo attuale è in carica sino all’Assemblea Generale dei socio 2020 ed è così composto:

Presidente: Gianpino Napolitano

Vice Presidente: Antonio Giuliani

Segretario: Cristina Piccone

Rappresentante Internazionale: Luca de Biase

Treffen Coordinator: Sergio Mulazzi

Responsabile Logistica: Mauro Meliga

Coordinatore Raduni: Antonello Misso

Coordinatore Sezioni: Massimo Capitanucci

Sicurezza: Giuseppe Botta

Capo II

Affiliazioni

ART. 2 – (ASC) L'A.S.D. GOLD WING CLUB ITALIA 1982 è affiliata all'Ente di Promozione Sportiva ASC – Attività Sportive Confederate. L’ASC (Ente con Finalità Assistenziali riconosciuto dal Ministero dell’Interno – delibera n. 557/P.A.S. U/021989/12000.EA (156) del 25.01.2012) è Associazione di Promozione e Sociale iscritta al n. 185 del Registro Nazionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Registrazione al programma Educazione Continua in Medicina del Ministero della Salute n. 10998. Nello specifico l’ASD GWCI1982 risulta un socio collettivo legato all'ASC da un rapporto definito di “affiliazione”, che vincola al rispetto del suo Statuto nazionale, dello statuto della struttura territoriale, dei regolamenti dell’Associazione e delle deliberazioni dei suoi organi.

L’affiliazione consente al socio collettivo e quindi all’ASD GWCI1982, di partecipare alle attività organizzate dall’Associazione, nonché di usufruire dei servizi dell’ASC, delle agevolazioni e convenzioni da essa previste, e di tutte le sue altre strutture di base (circoli, associazioni sportive, società sportive, centri polivalenti, soci collettivi in genere).

Come socio collettivo l’ASD GWCI1982 è chiamata a rinnovare annualmente il vincolo associativo tramite il rinnovo dell’affiliazione con relativo versamento della quota prevista.

Il regolamento attuativo della legge n°383/2000 prevede che l'affiliazione ad un ente di promozione sociale già iscritto nel registro nazionale delle associazioni di promozione sociale, da diritto all'automatica iscrizione dell'ente affiliato nel registro medesimo, con conseguente assunzione della qualificazione agevolata.

ART. 3 – (GWEF) L’ASD GWCI1982 è l’unico Gold Wing Club italiano riconosciuto dalla G.W.E.F. (Gold Wing European Federation) alla quale è affiliata e ne riconosce le regole e lo spirito.

 

Capo III

I soci

ART. 4 - (Domanda di iscrizione del nuovo socio) L’aspirante socio è tenuto a compilare il modulo di iscrizione, scaricabile dal sito dell’Associazione, accettando il contenuto dello Statuto e del Regolamento Interno ed effettuando il pagamento della quota associativa annuale; darà inoltre l'autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Con la presentazione del modulo di richiesta di associazione, l’aspirante socio dichiara di avere libero accesso in qualunque momento al sito ufficiale del GWCI accettando esplicitamente che venga adottato come bacheca ed unico mezzo di diffusione per le comunicazioni ufficiali del Club.

Regolamento e statuto sono disponibili sul sito dell' Associazione. Il socio può richiedere la variazione dei dati tramite comunicazione scritta. Il Presidente e/o il Segretario provvederanno ad aggiornare il Registro dei Soci. I dati anagrafici personali dei soci sono da considerarsi estremamente riservati e saranno gestibili esclusivamente dal Consiglio Direttivo che ne sarà direttamente responsabile per ogni eventuale illecito. Il modulo di iscrizione può essere:

- stampato, compilato, firmato e spedito per posta ordinaria alla Casella Postale dell'Associazione con seguente destinatario: GWCI1982 CP 3162 VIA MARSIGLI 22 – 10141 TORINO

- stampato, compilato, firmato, scannerizzato e inviato tramite mail al seguente indirizzo: segretario@gwci.org;

- consegnato personalmente ad un membro del Consiglio Direttivo.

Il Consiglio Direttivo, ricevuta la richiesta, decide, attraverso scambio di informazione con strumenti informatici, sull'ammissione dei nuovi soci che abbiano fatto richiesta di iscrizione e varrà il silenzio assenso. Verrà data comunicazione diretta solo in caso di mancata accettazione e/o esclusione.

ART. 5 - (Condizioni di ammissibilità del nuovo socio) È ammesso a far parte integrante dell’Associazione in qualità di socio il richiedente che non abbia riportato condanne penali definitive che comportino l’interdizione, perpetua o temporanea, dai pubblici uffici ai sensi degli artt. 28 e 29 del Codice Penale.

E’ ammesso a far parte integrante dell’Associazione in qualità di socio il richiedente che abbia compilato, sottoscritto e consegnato in ogni sua parte e senza modifiche il modulo di adesione, avendone pagato per intero la quota associativa.

ART. 6 - (Incarichi ai soci) Il Consiglio Direttivo ha facoltà di affidare incarichi a soci che abbiano manifestato la disponibilità ad un impegno maggiore nella vita dell'Associazione. Tali incarichi hanno carattere temporale limitato e possono prevedere un rimborso economico in casi di particolare impiego di tempo e risorse da parte del socio incaricato. Non possono ricoprire nessuna carica sociale i soci che abbiano attività commerciali in campo motociclistico o attinente il motociclismo poiché costituiscono conflitto di interesse.

ART. 7 - (Tipologie dei soci) Vi sono n. 3 categorie di soci: fondatori (hanno partecipato alla costituzione dell’Associazione); ordinari (versano annualmente la quota associativa stabilita, pari a € 80,00 per il 2019 e rimodulabile di anno in anno, potendo usufruire dei servizi che l’Associazione offre e partecipare alle attività che vengono da essa organizzate); ad honorem (soci che hanno raggiunto i 30 anni di iscrizione continuativa, versandone la quota annua, ai sodalizi denominati GOLD WING CLUB ITALIA, fin dalla prima fondazione nel 1982; tali soci potranno scegliere se assumere tale categoria per tre anni – in accavallamento al CD – non versando la quota ma rinunciando al voto e alla possibilità di candidarsi, oppure assumere la categoria di socio ordinario versando la quota come sopra).

ART. 8 - (Regole per i soci) I soci sono invitati a partecipare attivamente alla vita della stessa al fine di garantirne la crescita.

I soci hanno diritto a:

- partecipare a tutti gli eventi promossi dall'Associazione, nel rispetto delle modalità stabilite dal responsabile di ogni singola iniziativa;

- proporre al Consiglio Direttivo progetti o iniziative compatibili con le finalità e nelle modalità previste dallo Statuto, al fine di essere approvati ed eventualmente messi in atto;

- fare uso dei servizi e delle attrezzature dell'Associazione, nei tempi e modi stabiliti dal Presidente e dal Segretario.

- ottenere sconti per l'acquisto di prodotti o servizi con eventuali Aziende che hanno raggiunto convenzioni con l'Associazione.

Ogni socio è tenuto ad un comportamento corretto e virtuoso, nel pieno rispetto dello Statuto, dei regolamenti e delle Leggi vigenti e a non creare alcun problema di ordine pubblico.

L'Associazione non si ritiene responsabile in alcun modo dell'operato, da parte di soci, conseguente a iniziative personali e privo del consenso scritto del Presidente o del Consiglio Direttivo.

ART. 9 - (Cura beni) I soci sono tenuti a curare i beni affidatigli per le iniziative sociali per cui ne fanno richiesta e a provvedere alla restituzione al termine dell’evento per cui ne è stata fatta richiesta.

ART. 10 - (Sospensione) Il socio, con delibera del Consiglio Direttivo, venuto a conoscenza dell’esistenza verrà sospeso da tale qualifica in caso di pendenza di un procedimento penale.

La sospensione permarrà per l’intera durata delle situazioni suddette. Al termine di queste ultime, dipendentemente dal loro esito, il Consiglio Direttivo delibererà in ordine alla decadenza ovvero alla riammissione del soggetto interessato alla qualifica di socio.

ART. 11 - (Decadenza) Il socio che osservi una condotta disdicevole all’immagine dell'Associazione e/o compia atti di disturbo e/o di ostacolo all'attività socio-culturale verrà escluso dall'Associazione irrevocabilmente, con delibera del Consiglio Direttivo.

Si decade dalla qualità di socio nei seguenti casi:

a) mancato pagamento della quota associativa nei tempi e modi stabiliti;

b) formale rinuncia all'adesione all'Associazione;

c) condanna definitiva nei casi in cui questa comporti l’interdizione, perpetua o temporanea, dai pubblici uffici ai sensi degli artt. 28 e 29 del Codice Penale;

d) condotta contraria alle finalità dell’Associazione;

e) lesione del prestigio e dell’immagine dell'Associazione;

f) utilizzo improprio e/o senza autorizzazione del Presidente o del Consiglio Direttivo di loghi

e segni distintivi dell’associazione.

ART. 12 (Non esclusività) I soci sono liberi di appartenere ad altre associazioni o organizzazioni che non contrastino con gli scopi dell’A.S.D. GOLD WING CLUB ITALIA 1982 e hanno l’obbligo di non danneggiare l’Associazione con atti o gesti che contrastino con i principi statutari.

ART. 13 (Norme comportamentali) È espressamente vietato, all’interno dell’Associazione, discutere su questioni che riguardino la politica, la religione, le credenze e gli orientamenti altrui e che comunque consistano in atti finalizzati a generare dissidio dentro e fuori l’Associazione stessa.

Lo scopo conviviale e culturale dell’Associazione si esprime attraverso la maturità e la consapevolezza di ogni singolo socio. I comportamenti offensivi, lesivi della dignità, indirizzati a creare dissidio o a portare offesa alla onorabilità dell’Associazione saranno puniti con l’espulsione dall’Associazione stessa, decretata dal Consiglio Direttivo e firmata dal Presidente che ne è legale rappresentante e garante. Al socio espulso automaticamente non è consentito rinnovare la richiesta di ammissione alla Associazione.

 

Capo IV

Quota associativa

ART. 14 - (Quota associativa annuale) La quota associativa deve essere corrisposta da tutti i soci entro il giorno 28 febbraio dell'anno sociale, tramite accredito sul conto corrente dell'Associazione o su conto Paypal oppure in contanti consegnati ad uno dei Membri del Consiglio Direttivo o con altro mezzo, anche telematico, che il Consiglio Direttivo eventualmente indicherà nella comunicazione di cui al comma successivo. Il Presidente può autorizzare, con atto scritto, la riscossione a mano della quota associativa da parte di alcuni

e/o tutti i membri del Consiglio Direttivo. Verrà rilasciata ricevuta per quietanza.

Per il rinnovo della tessera sociale, verrà inviata a tutti i soci una comunicazione mediante posta elettronica e avvisi sul sito web e canali social network.

ART. 15 - (Importo della quota associativa) La quota associativa dei soci ordinari,

a decorrere dall'anno 2019, è stabilità in € 80,00. Per le nuove iscrizioni vi sarà una maggiorazione di € 10,00 di spese amministrative. La quota copre la durata dell'anno solare, quindi dal 1 gennaio al 31 dicembre, indipendentemente dalla data del versamento. L'ammontare della quota associativa viene deciso dal Consiglio Direttivo e può essere modificato di anno in anno. L’importo fissato per la quota associativa è pubblicato anche nel sito web dell'Associazione.

ART. 16 - (Recesso) Ogni socio può disdire la propria iscrizione dall'Associazione in ogni momento. La richiesta di recesso da Socio va comunicata per iscritto al Segretario entro il termine del 30 settembre dell’anno sociale. I soci che disdicono la loro iscrizione non hanno alcun diritto al rimborso della quota versata, come pure alcun diritto di quota sul patrimonio sociale.

 

Capo V

Assemblea dei soci

ART. 17 - (Assemblea dei soci) L'Assemblea dei Soci è l'organo sovrano preposto a tracciare gli indirizzi e le politiche che l'Associazione è tenuta a seguire ai fini del raggiungimento degli obiettivi previsti dallo Statuto e da quanto riportato in premessa al presente Regolamento Interno. È composta da tutti i soci in regola con il tesseramento nell’anno in corso.

Si riunisce almeno una volta all'anno e le delibere prese dall'Assemblea sono vincolanti per tutti gli organismi elettivi del sodalizio. Il Presidente dell’Associazione è anche il Presidente della Assemblea. In caso di impedimento tale mansione spetterà al Vice Presidente.

ART. 18 - (Convocazione dell’Assemblea) È convocata almeno una volta all’anno dal Presidente dell’Associazione, o da chi ne fa le veci, entro mesi quattro dalla chiusura dell’esercizio, per l’approvazione del bilancio/rendiconto economico finanziario consuntivo e preventivo.

Al fine di convocare l’Assemblea, il Consiglio Direttivo si riunisce in seduta plenaria, delibera il giorno e l’ora della prima convocazione e il giorno e l’ora della seconda convocazione.

L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, viene convocata a mezzo di pubblicazione sulla home page del sito web ufficiale del GWCI, www.gwci.org, esclusa ogni altra modalità, a tutti i soci, anche se sospesi o esclusi in attesa di giudizio definitivo dell’Assemblea, almeno 8 (otto) giorni prima del giorno previsto.

L’avviso di convocazione deve contenere il giorno, l’ora e sede della convocazione nonché l’ordine del giorno con i punti oggetto del dibattimento. L'Assemblea, sia in via ordinaria che straordinaria, è convocata presso una località stabilita dal Consiglio Direttivo.

ART. 19 - (Rinnovo cariche elettive) In caso di convocazione dei soci indetta per il rinnovo delle cariche sociali, il Presidente uscente inviterà i presenti a eleggere:

- i membri del Consiglio Direttivo (che per il primo mandato sono individuati nell’Atto Costitutivo);

- n. 3 (tre) membri, non candidati, che faranno parte della Commissione Elettorale preposta al controllo dei votanti e allo spoglio dei voti. Per l’elezione delle cariche sociali si procede mediante il voto a scrutinio segreto su scheda.

I soci saranno invitati dal Presidente uscente a presentare la propria candidatura nei termini che vengono previsti dal Consiglio Direttivo, coerentemente con la possibilità di portare a conoscenza dei soci medesimi i nomi e i CV dei candidati. Contestualmente è prevista la convocazione per il rinnovo delle cariche sociali al termine del Raduno Internazionale che precede la decadenza del Consiglio Direttivo per il triennio e coloro che verranno eletti entreranno in carica solamente alla decadenza naturale del Direttivo in carica, tale prassi si rende necessaria per dare l’opportunità al Consiglio Direttivo entrante di affiancare per oltre 6 mesi quello uscente.

ART. 20 - (Modalità di voto) Sono previste due modalità di voto:

- Palese: Il Presidente enuncia il quesito della votazione e richiede la preferenza dei soci per alzata di mano. Il segretario procede al conteggio che viene comunicato al Presidente, il quale provvede a dichiarare l'esito della votazione.

- Segreta: Vengono preparate delle schede per la votazione. Ciascuna scheda deve contenere il quesito della votazione ed enumerare le possibili scelte. Il Segretario o la Commissione elettorale provvede a consegnare una scheda ad ogni socio. Le schede vengono raccolte dal segretario che procede allo spoglio pubblico e al conteggio. Il Presidente dichiara infine l'esito della votazione.

Si vota con modalità palese per l'approvazione dei bilanci e delle mozioni.

Si vota con modalità segreta per eleggere le cariche sociali.

Il Presidente si riserva di decidere quale modalità adottare per le decisioni assembleari negli altri casi.

ART. 21 - (Schede di voto) La Commissione Elettorale provvederà a consegnare le schede di voto predisposte dal Segretario con i nomi dei candidati e alla registrazione dei soci con diritto di voto. Ai sensi dello Statuto, il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario vengono poi designati tra i Consiglieri eletti alla prima riunione utile del Consiglio Direttivo secondo la regola che il socio che avrà preso più voti potrà scegliere la carica da ricoprire. Le schede in eccesso rispetto al numero dei votanti vengono distrutte. Le schede votate, dopo essere state opportunatamente piegate in modo che il contenuto non sia visibile, vengono introdotte nelle relative urne poi raccolte dal Segretario il quale procede allo spoglio pubblico e al conteggio. Il Presidente dichiara l'esito della votazione.

ART. 22 - (Verbale dell’Assemblea) Una copia del verbale, firmato dal Segretario e dal Presidente, viene conservata in archivio nella sede sociale dell'Associazione. Il verbale di ogni Assemblea è a disposizione dei soci che ne facciano richiesta, i quali possono estrarne copia.

 

Capo VI

Cariche elettive

ART. 23 - (Il Consiglio Direttivo) Il Consiglio Direttivo è l'organo di gestione dell'attività dell'Associazione, è pertanto l'organo decisionale permanente preposto all'attuazione della volontà dell'Assemblea degli iscritti. Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di 5 a un massimo di 9 membri tra i quali sono individuati il Presidente e il Vice Presidente. Il ruolo di Segretario potrà essere ricoperto da un socio esterno al Consiglio Direttivo.

ART. 24 - (Riunioni del Consiglio Direttivo) Il Consiglio Direttivo è convocato, anche in luogo diverso dalla sede sociale, dal Presidente ogni volta che vi sia materia su cui deliberare, o quando ne sia fatta richiesta da almeno un terzo dei consiglieri. Il Consiglio Direttivo deve:

- redigere i programmi di attività sociale previsti dallo Statuto sulla base delle linee approvate dall'Assemblea;

- sorvegliare l'esecuzione delle deliberazioni dell'Assemblea;

- formulare il Regolamento Interno dell'Associazione;

- deliberare circa l'ammissione, la sospensione e l'espulsione dei soci;

- favorire la partecipazione dei soci alle attività dell'Associazione;

- deliberare l'ammontare della quota annua nonché la misura di eventuali contributi straordinari per iniziative non precedentemente programmate;

- svolgere tutte le altre attività necessarie e funzionali alla gestione sociale, in attuazione delle finalità previste dallo Statuto.

ART. 25 - (Modalità di voto e verbale delle riunioni) Si rinvia agli artt. 14, 15 e 19 del presente Regolamento Interno in ordine alle modalità di voto nelle riunioni del Consiglio Direttivo e alla conservazione dei verbali. Se richiesto, i soci possono prendere visione dei verbali del Consiglio Direttivo, senza poterne estrarre copia.

ART. 26 - (Il Presidente) Può essere eletto Presidente ciascun Consigliere che sia socio da almeno un anno. Il Presidente è l'unico soggetto legittimato a rappresentare l'Associazione, cura i rapporti con le altre Associazioni e Organizzazioni private/pubbliche. Ha la firma sociale valida per qualsiasi operazione bancaria, di compravendita o di qualsiasi altra natura a nome dell'Associazione. Convoca e presiede l'Assemblea dei soci e del Consiglio Direttivo ed esercita tutte le funzioni demandategli dall'Assemblea e dallo stesso Consiglio Direttivo.

Propone e indirizza la politica gestionale e sociale dell’Associazione, sovrintende alle attività dei Consiglieri e collabora con loro nello svolgimento delle mansioni. In caso di assenza o impedimento del Presidente, le mansioni politiche e di rappresentanza vengono espletate dal Vice Presidente ovvero, in subordine, da altro componente del Consiglio Direttivo nominato, fino a nuova elezione del Presidente, da parte dell'Assemblea dei soci.

Le mansioni amministrative vengono trattate esclusivamente dal Segretario. Il Presidente, nell’esercizio delle sue funzioni, può nominare dei referenti, tra i membri del Consiglio Direttivo ovvero tra i soci dell’Associazione, ai quali attribuire particolari incarichi.

In tal caso i consiglieri nominati si assumeranno la responsabilità degli incarichi da loro svolti.

Ogni nuova iniziativa dei consiglieri, o dei soci, deve essere prima approvata dal Presidente e/o dal Consiglio Direttivo.

ART. 27 - (Il Vice Presidente) Il Vice Presidente, in assenza del Presidente, fa le sue veci, accollandosi tutte le funzioni e le responsabilità proprie del Presidente per gli atti da lui deliberati.

ART. 28 - (Il Segretario) Il Segretario organizza la segreteria, gestisce con il Presidente il database dei Soci, espleta funzioni di Segretario Verbalizzante, controlla le utenze e cura i rapporti con gli incaricati preposti al

loro funzionamento. Svolge anche la funzione di Tesoriere, quindi cura la cassa e la contabilità dell’Associazione. Cura la tenuta dei libri sociali contabili e di quelli fiscali se previsti. Redige il bilancio di previsione e il bilancio o rendiconto consuntivo. Redige l'inventario dei beni associativi, vigila sulla regolarità delle riscossioni e dei pagamenti secondo le indicazioni del Presidente e le deliberazioni del Consiglio Direttivo. I bilanci o rendiconti consuntivi, approvati di anno in anno, sono a disposizione dei soci, in sede.

Il Segretario risponde sotto ogni aspetto giuridico, unitamente al Presidente, per ogni controversia legata all'amministrazione economica, ai bilanci e ai rendiconti. In caso di assenza o impedimento del Tesoriere le mansioni economico-amministrative vengono trattate esclusivamente dal Presidente.

Nel caso di impossibilità del Presidente a svolgere o delegare le sue funzioni, per gravi motivi familiari, malattia o morte, il Segretario indirà immediatamente una riunione dell'Assemblea dei Soci per la elezione del nuovo Presidente. Il Segretario coadiuva il Presidente e rende esecutive le delibere del Consiglio Direttivo. Redige i verbali dell'Assemblea dei soci e delle riunioni del Consiglio Direttivo. Aggiorna, unitamente al Presidente, il libro dei soci, i cui dati vanno custoditi in conformità alla normativa in materia di

tutela della privacy. Provvede ad inviare le convocazioni delle Assemblee e delle riunioni del Consiglio Direttivo.

 

Capo VII

Collegio dei Probiviri

ART. 29 – (Collegio dei Provibiri) Ogni Socio che, in applicazione del Regolamento Attuativo ritenesse essere leso un suo diritto o ritenesse di vantarne uno può richiedere l’intervento del Collegio dei Probiviri secondo le modalità previste nello Statuto.

Al fine di agevolare la rapida soluzione di un reclamo o controversia e nei casi in cui non sia parte in causa, il Socio potrà adire il Consiglio Direttivo in via preventiva affinché provveda a giudicare in merito.

Il Consiglio Direttivo, in seduta plenaria, adotterà i provvedimenti che riterrà più opportuni entro 20 giorni lavorativi dalla richiesta di intervento inoltrata ad uno qualsiasi dei suoi membri. Trascorsi 10 giorni lavorativi dalla formalizzazione della decisione la mancata richiesta di intervento del collegio dei Probiviri rende effettivo ed efficace il provvedimento adottato.

Parimenti il silenzio del Consiglio Direttivo, trascorsi 30 giorni dalla formale richiesta di intervento, equivale ad accoglimento del reclamo del Socio proponente.

 

Capo VIII

Revisori dei Conti

ART. 30 – (Candidatura) E’ candidabile a Revisore dei Conti qualunque Socio che dichiari di avere le competenze e le conoscenze adatte al ruolo.

ART. 31 – (Funzioni e decadenza) Il Revisore dei Conti, in virtù della sua totale autonomia ed indipendenza da ogni altra carica elettiva, non è parte del Consiglio Direttivo e non partecipa alle sue sedute ed alle delibere.

Il Collegio dei Revisori dei Conti è valido solo se operante al suo completo e con firma congiunta.

Il Collegio dei Revisori dei Conti, verifica e riferisce in assemblea sulla coerente applicazione dei metodi e dei principi contabili scelti dal Consiglio Direttivo, della tenuta dei conti e del bilancio finale.

Tiene indenne l’Assemblea dei Soci ed il Consiglio Direttivo dalla difforme applicazione da parte di terzi o di coloro a cui è affidata la tenuta dei conti.

Fornisce le note al bilancio con i dettagli delle operazioni effettuate non entrando nel merito dei fatti e delle circostanze relative alle scelte operate, che rimangono prerogative esclusive del Consiglio Direttivo.

Il Revisore dei Conti, senza formalità alcuna, dà ampia attuazione entro 15 giorni alle richieste dei Soci aventi ad oggetto la visura dei documenti contabili e fiscali.

Il Socio insoddisfatto potrà richiedere in assemblea il giudizio sull’operato del Revisore dei Conti ritenuto inadempiente, l’Assemblea si esprimerà con voto finale su mozione del Presidente.

E’ esclusa ogni altra responsabilità e competenza del Revisore dei Conti e del Collegio.

La relazione finale in allegato al bilancio è obbligatoria ed è presentata alla discussione dell’assemblea dei Soci con firma congiunta dei Revisori dei Conti.

La mancanza della relazione o di una firma rende dissenzienti i revisori dei conti e determina la decadenza del Collegio nella sua interezza, l’Assemblea dei Soci provvederà nella stessa seduta alla sostituzione con effetto immediato sulla base di candidature spontanee.

Non sono rinominabili per l’esercizio successivo i componenti decaduti. Nell’impossibilità di costituire un nuovo completo Collegio dei Revisori dei Conti la funzione viene assegnata ad interim al Consiglio Direttivo che potrà a sua volta ricercare e chiedere la collaborazione tra i Soci attivi.

Il Collegio dei Revisori dei Conti decade sempre con lo scioglimento o il rinnovo del Consiglio Direttivo.

ART. 32 – (Garante) Il Consiglio Direttivo, al fine di adempiere al meglio ai propri compiti istituzionali enunciati all’Art. 18 e nell’ambito delle prerogative assegnategli al comma 7, Art. 16 dello Statuto, con l’intento di fornire la massima trasparenza sul proprio operato, ricercherà e nominerà un collaboratore, dandone pubblica notizia, a cui verrà assegnato il ruolo di Garante di Gestione avente il compito principale di verificare la gestione del club nel rispetto dei principi ispiratori dell’associazionismo sportivo dilettantistico e con particolare riferimento al GWCI, dell’applicazione dello Statuto e del migliore funzionamento del club e dell’utilizzo delle risorse economiche, oltre a quanto di più specifico il Consiglio Direttivo vorrà affidargli.

Il Garante di Gestione parteciperà, senza diritto di voto, alle sedute del Consiglio Direttivo ogni volta che verrà riunito.

Il parere e le osservazioni del Garante saranno raccolte nel verbale della riunione senza obblighi o vincoli per il Consiglio Direttivo.

Il Garante di Gestione non può avere altre cariche elettive o nominative ed una volta designato, godrà di autonomia e indipendenza dai ruoli istituzionali e risponderà a consuntivo all’Assemblea dei Soci che voterà il gradimento sul suo operato.

Il voto favorevole permetterà al Consiglio Direttivo di confermare il Socio nel ruolo di Garante di Gestione, il voto sfavorevole farà decadere con effetto immediato il Garante di Gestione dal ruolo e dai compiti assegnatigli e obbligherà il Consiglio Direttivo alla sua sostituzione con altro Socio.

Il secondo voto sfavorevole consecutivo dell’Assemblea dei Soci farà decadere anche l’intero Consiglio Direttivo.

Il Garante di Gestione avrà lo stesso trattamento previsto per i membri del Consiglio Direttivo e almeno una volta l’anno presenterà all’Assemblea dei Soci una relazione sull’operatività del Consiglio Direttivo e sul rispetto dei principi enunciati e dei compiti affidatigli.

 

Capo IX

Aspetti gestionali

ART. 33 - (Comunicazioni) Qualora non si abbiano obiezioni da parte dei soci alle comunicazioni inviate dal Presidente o dal Consiglio Direttivo, che dovranno essere espresse entro e non oltre i 10 (dieci) giorni dalla comunicazione, quest’ultimo procederà sulla base della regola del silenzio assenso.

ART. 34 - (Delegazioni e decentramento) Per il raggiungimento delle finalità sociali, l'Associazione, tramite il Consiglio Direttivo, può istituire nuove sezioni o recapiti in qualsiasi luogo, ove lo ritenga opportuno e vantaggioso.

ART. 35 - (Responsabili) Per ogni iniziativa promossa dall'Associazione verrà designato un responsabile, scelto tra i componenti del Consiglio Direttivo, oppure tra i soci, dopo verifica di competenze e disponibilità. Il responsabile controlla l'andamento dell'attività cui è preposto. È tenuto a relazionarsi con il Presidente. Ogni socio ha la possibilità di partecipare a qualsiasi tipo di evento organizzato o promosso dall’ Associazione.

ART. 36 - (La sede) L’Associazione ha una sede legale, ma non ha una sede fisica. Saranno le Sezioni a rappresentare le sedi locali per i soci.

ART. 37 - (Spese rimborsabili) Le spese che i soci sostengono nello svolgimento delle proprie funzioni devono essere preventivamente autorizzate dal Consiglio Direttivo o dal Presidente.

Sono rimborsabili tutte le spese previste dal Consiglio Direttivo, per le quali venga prodotta la seguente documentazione dal socio richiedente:

- scontrini e ricevute fiscali, fatture (intestate a: A.S.D. GOLD WING CLUB ITALIA 1982 – Via Condove 26, 10129, TO – P.IVA. 11951140018 – codice SDI USAL8PV)

- biglietti aerei e bus, biglietti treno;

- pedaggi autostradali (ricevuta fiscale) e consumi benzina (€ 0,25/km come deliberato dal Consiglio Direttivo).

Per usufruire del rimborso spese, gli aventi diritto dovranno presentare al Presidente, entro 30 giorni dalle spese effettuate, il modulo di rimborso spese (preparato dal Consiglio Direttivo) con allegate le eventuali fatture intestate all'Associazione e la documentazione necessaria. I rimborsi, una volta verificati e approvati dal Presidente, verranno evasi nel minor tempo possibile e, comunque, in base alla disponibilità economica dell’Associazione. Il modulo di rimborso spese e tutti gli allegati verranno contabilizzati dal Segretario e saranno conservati dal Consiglio Direttivo per il tempo previsto dalla legge, per il resoconto annuale e per tutte le verifiche necessarie.

ART. 38 - (Partecipazioni esterne) Qualora l'Associazione, per le proprie attività, si avvalga della collaborazione di persone esterne alla stessa, potrà essere previsto un rimborso o compenso quantificabile in proporzione al lavoro svolto. Tutte le collaborazioni esterne dovranno essere prima deliberate dal Consiglio Direttivo, solo dopo aver ricevuto il preventivo di spesa da parte dei consulenti esterni. Detto rimborso sarà erogato, se conforme al preventivo, entro un mese dalla prestazione, dopo consultazione dei membri del Consiglio Direttivo.

 

Capo X

Rapporti interni ed esterni

ART. 39 - (Mailing-list) La mailing-list è uno dei mezzi aggiuntivi attraverso il quale vengono fatte le comunicazioni ai soci. Ove un socio sia impossibilitato a ricevere tali comunicazioni per via telematica, potrà prendere visione delle stesse attraverso gli altri canali previsti: rivista bimensile, sito web: www.gwci.org e social. L’inserimento nella mailing-list è automatico al momento dell'iscrizione, le mail vengono inviate dall’indirizzo info@gwci.org.

Per porre fine al servizio, inviare altra mail in cui si chiede si essere cancellati dalla mailing list.

Per informazioni, proposte o richieste di chiarimento è possibile rivolgersi all’indirizzo: info@gwci.org

ART. 40 - (Sito web e social network) L'Associazione pone particolare attenzione allo sviluppo delle comunicazioni al fine di farsi conoscere e apprezzare nei settori di interesse. Il sito web è uno degli strumenti principali con cui l'Associazione intende pubblicizzare la sua azione e tenere contatti con i soci. Il sito di riferimento è www.gwci.org

L’Associazione dispone altresì di una pagina nel social network Facebook avente il nome “GWCI - GOLD WING CLUB ITALIA”. Il Presidente nomina uno o più Consiglieri, o soci a ciò preposti, per gestirne e aggiornarne i contenuti.

ART. 41 – (Sponsorizzazioni) L'Associazione si riserva di stipulare accordi di sponsorizzazione, con aziende o enti pubblici o privati, per eventi occasionali o in modo continuativo. La somma delle donazioni, elargite in cambio di spazio pubblicitario (fisico o virtuale) in eventi e/o manifestazioni o di spazio espositivo presso gli spazi dell'Associazione, sarà contrattata volta per volta dal Presidente, o da un suo incaricato.

 

Capo XI

Sezioni

ART. 42 – (Articolazione interna) Ai fini di una maggiore flessibilità e specificità nella programmazione delle varie attività, l’Associazione si articolerà in Sezioni.

ART. 43 – (Organizzazione delle Sezioni) Per ogni Sezione sarà nominato, dal Consiglio Direttivo, un Responsabile di Sezione e un numero di collaboratori non superiore a 1 (Co-Responsabile di Sezione). L’eventuale nomina di un Co-RDS dipenderà dal numero di soci appartenenti alla Sezione secondo la discrezionalità del Coordinatore Nazionale delle Sezioni. L’RDS fungerà da collegamento fra la Sezione ed il Consiglio Direttivo, e parteciperà alle riunioni indette dal Coordinatore delle Sezioni Nazionali.

La carica di RDS non è compatibile con altri incarichi in seno al GWCI 1982. In caso di dimissioni o scioglimento del Consiglio Direttivo il RDS resterà in carica fino alla nomina del nuovo Consiglio Direttivo, ma al massimo per i sei mesi successivi, dopo di che decadrà.

ART. 44 – (Connotazione delle Sezioni) Le SEZIONI non avranno alcuna valenza giuridica o fiscale, essendo un’articolazione interna dell’Associazione. Esse potranno riunirsi anche in locali privati per effettuare le periodiche riunioni, coordinate dal RDS, e formulare programmi da sottoporre all’esame ed all’eventuale approvazione del consiglio Direttivo.

 

Capo XII

Del Regolamento

ART. 45 – (Modifiche del regolamento) Il presente Regolamento verrà sottoposto a revisione e presentato per l’approvazione dei Soci ad ogni Assemblea annuale

ART. 46 – (Casi non previsti) Per i casi non previsti nel presente Regolamento, valgono le norme dello Statuto.

 

Capo XIII

Varie

ART. 47 - (Trattamento dati personali) Il registro degli associati viene conservato nel rispetto delle vigenti normative sul trattamento e la tutela dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003). I dati personali dei soci saranno conservati e trattati esclusivamente per uso interno e non verranno comunicati a terze parti in alcun caso, ad eccezione delle Pubbliche Autorità alle quali, su richiesta, dovranno essere forniti per gli scopi previsti dalla legge, e in caso di consenso da parte degli stessi soci.

ART. 48 – (Logo dell’Associazione) I soci, nello svolgimento della loro attività per l'Associazione, possono adottare il marchio dell'Associazione, riportato qui di seguito:

 

 

I soci che vogliono usare il logo all'interno di biglietti da visita, carta intestata, siti web, devono utilizzare i modelli che verranno preparati dal Consiglio Direttivo; deve essere comunque sempre associato alla dicitura "Socio dell’".

 

Approvato dal Consiglio Direttivo in data 17/04/2019.  Il presente Regolamento Interno ha decorrenza immediata.

 

Firmato

Il Presidente                                                                        Il Segretario

(Gianpino Napolitano)                                                         (Cristina Piccone)

CALENDARIO

Accedi al calendario eventi di GWCI

NEWS DAL CLUB

15/05/2019

Sez.VI- 6 GW - 4 Regioni - 7 gg

Leggi Tutto » ARCHIVIO


NEWS DALLE SEZIONI

20/05/2019

Sez. Marche - Calcinelli

Leggi Tutto » ARCHIVIO


Sezioni Regionali

Sezioni Regionali


Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE